Die Entführung aus dem Serail (Il ratto dal serraglio)

WOLFGANG AMADEUS MOZART

Die Entführung aus dem Serail

Singspiel in 3 atti (KV 384) su libretto di Gottlieb Stephanie da una commedia di Bretzner.

  • PERSONAGGI:

Konstanze, dama spagnola (soprano coloratura)

Blonde, sua cameriera inglese (soprano)

Belmonte, nobiluomo spagnolo (tenore)

Pedrillo, suo servitore (tenore)

Il pascià Selim (ruolo parlato)

Osmin, guardiano dell’harem (basso)

Soldati turchi, guardie, donne turche (coro)

  • LUOGO: Tenuta di campagnia del pascià in Turchia
  • EPOCA: XVI secolo
  • DURATA: 2 ore e 15

Prima rappresentazione: 16 luglio 1782 al Burgtheater di Vienna

Cantanti che presero parte alla “prima”: Caterina Cavalieri, Therese Teyber, Valentin Adamberger e Ludwig Fischer.

  • TRAMA: ATTO I:Belmonte è angosciato perché la sua fidanzata, Konstanze, una giovane e bella dama spagnola, è stata rapita dai pirati e venduta come schiava insieme alla sua ancella inglese Blonde e all’innamorato di quest’ultima Pedrillo. Così Belmonte è andato a cercarla in Turchia. All’entrata del palazzo del Pascià Selim egli si imbatte in Osmin, il burbero sorvegliante, che lo allontana. Belmonte incontra Pedrillo, che gli dice che Konstanze è diventata la favorita del Pascià mentre la sua Blonde è stata offerta in dono a Osmin. All’arrivo di Selim e Konstanze, di ritorno da una gita in mare, Belmonte si nasconde. Konstanze è afflitta e Selim, per quanto rispettoso e amorevole, non riesce a guadagnare le sue grazie.

ATTO II: Osmin che arde di desiderio per Blonde senza però essere corrisposto. Sopraggiunge Konstanze e Blonde cerca di consolarla; Konstanze è pronta a subire torture di ogni genere ma non cederà alle richieste di Selim. Pedrillo riesce ad informare Blonde dell’arrivo di Belmonte, successivamente fa ubriacare Osmin per metterlo fuori combattimento. Così Belmonte può incontrare Konstanze. Nel quartetto finale Belmonte e Pedrillo informano le due ragazze che verranno a salvarle a mezzanotte, non senza assicurarsi della loro fedeltà e dei loro sentimenti.

ATTO III:

Giunta l’ora, Pedrillo canta una serenata, è il segnale per la fuga. Purtroppo Osmin si risveglia e i fuggitivi vengono catturati e condotti davanti a Selim: si scopre così che Belmonte è figlio del peggior nemico del Pascià. Tuttavia Selim rinuncia alla vendetta, liberando le due coppie, che possono così ritornare a casa mentre Osmin si ritira roso dalla rabbia.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...