Zanetto

PIETRO MASCAGNI:

ZANETTO, Opera in un atto su libretto di G, Targioni-Tozzetti e G. Menasci tratto da Le Passant di F. Coppée

  • PERSONAGGI:

Silvia, cortigiana (soprano)

Zanetto, cantastorie (mezzosoprano)

Prima rappresentazione: Liceo musicale Rossini di Pesaro, 6 marzo 1896

  • EPOCA: Rinascimento
  • LUOGO: Firenze
  • TRAMA: L’opera si svolge nel giardino di Silvia, un’avvenente cortigiana turbata dalla propria incapacità di riuscire a provare un qualsiasi sentimento amoroso.
    La donna rimane turbata nel conoscere Zanetto, giovane poeta e cantore girovago che, nella propria ingenuità, la confonde con una nobildonna. Zanetto le racconta di essere alla ricerca di una cortigiana della quale ha sentito tanto parlare e Silvia, ormai invaghita di lui, pur suggerendogli suo malgrado di non smettere di cercarla,  lo vorrebbe tenere presso di sé. Il disarmante candore del giovane ha tuttavia la meglio e la cortigiana, pur in un canto di lacrime, respinge Zanetto con dolcezza. Le resterà una rinnovata consapevolezza della possibilità di poter tornare ad amare.
  • APPROFONDIMENTO:

Era stata Sarah Bernhardt a rendere famosa la commedia di Coppée, che nel 1872 era stata tradotta in italiano da Emilio Praga. Per Mascagni, che nel 1896 diventò direttore del Liceo Musicale Rossini di Pesaro, l’opera fu l’occasione per tentare l’apertura a un nuovo stile e ad atmosfere inedite, dopo l’ambientazione da cronaca nera di Silvano .

Un dramma dal clima intimo, con due soli personaggi che si confrontano preceduti da un coro di apertura: Zanetto è un lavoro basato assai più sulla psicologia dei personaggi, sui loro sentimenti nascosti e inespressi, che su una trama. Mascagni recupera e rielabora per l’occasione echi di madrigali, villotte e stornelli per delineare l’immagine di un Rinascimento toscano non di maniera. Suggestivo risulta il coro d’apertura senza accompagnamento orchestrale, mentre le pagine riservate a Silvia si segnalano per la loro toccante efficacia lirica. (Dizionario dell’Opera)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...