Il cappello di paglia di Firenze

NINO ROTA:

IL CAPPELLO DI PAGLIA DI FIRENZE,  Farsa musicale in quattro atti e cinque quadri
su libretto proprio e di Ernesta Rinaldi, tratta dal vaudeville Un châpeau de paille d’Italie di Eugène Labiche e Marc Michel

  • PERSONAGGI:

Fadinard giovane agiato (tenore)

Nonancourt, ricco campagnolo (basso)

La baronessa di Champigny (mezzosoprano)

Elena, figlia di Nonacourt (soprano)

Beaupertuis, marito di Anaide (baritono)

Anaide, moglie di Beaupertuis (soprano)

Emilio, tenente (baritono)

Lo zio Vezinet (tenore)

La modista (soprano)

Un caporale delle guardie (basso)

Una guardia (tenore)

Felice, domestio di Fadinard (tenore)

Achille di Rosalba, bellimbusto (tenore)

Minardi, violinista (mimo)

Corteo di nozze, modiste, inviati della baronessa, guardie, abitanti di piazza Troudebì (coro)

Prima Rappresentazione: Palermo, Teatro Massimo 21 aprile 1955

  • TRAMA: ATTO I: Dopo l’ouverture, la scena si apre sul racconto di Fadinard, nel giorno delle sue nozze, allo zio sordo: mentre era a spasso in calesse, il suo cavallo ha mangiato il cappello di paglia di Firenze di una signora. Costei, Anaide, arriva poco dopo col suo amante Emilio a reclamare un cappello uguale: senza non può tornare al suo gelosissimo marito.ATTO II: Fadinard, per evitare scandali, si mette alla ricerca di un cappello identico: va dalla modista, che lo indirizza dalla baronessa di Champigny. La baronessa attende degli invitati, insieme ai quali deve ascoltare il violinista Minardi, e scambia Fadinard per il musicista. Mentre gli invitati alle nozze seguono Fadinard e mangiano al buffet della baronessa, la confusione aumenta con l’arrivo di Minardi. Fadinard spiega il suo problema, ma la baronessa ha dato il cappello alla nipote: la signora Beaupertuis.ATTO III: Beaupertuis si insospettisce per l’assenza della moglie; intanto arriva Fadinard a chiedere il cappello (sempre seguito dal suocero e dagli invitati, alticci). Nella confusione Fadinard capisce l’inghippo (Anaide è la moglie di Beaupertuis), mentre il suocero minaccia di mandare a monte le nozze.ATTO IV:Quando tutto sembra perduto, lo zio sordo presenta il suo regalo per gli sposi: un cappello di paglia di Firenze. Anaide riesce così a ripresentarsi al marito e Fadinard può sposare la sua Elena.
  • Edizioni memorabili: Bruxelles 1976 con Magda Olivero, Mariella Devia, Eduardo Jiménez direttore Elio Boncompagni

ASCOLTI: Il cappello di paglia di Firenze