Almanacco dicembre

1 Dicembre 1951

Première (per il British Art Council e il Festival of Britain) nel Royal Opera House, Covent Garden di Londra di “Billy Budd” op.50, opera (1° versione) in 4 atti di Benjamin Britten, libretto di Edward Morgan Forster e Eric Crozier (da Herman Melville: “Billy in the Darbies”, “Billy Budd, Sailor”, “Billy Budd, Foretopman”), dirige il compositore, maestro del coro Douglas Robinson, regia di Thomas Matthews e Basil Colemen, scenografia di John Piper {tenori Peter Pears (Edward Fairfax Vere), Anthony Marlowe (Red Whiskers), David Tree (Squeak), Emlyn Jones (Maintop) e William McAlpine (novice), baritoni Theodor Uppman (Billy Budd), Hervey Alan (Redburn), Bryan Drake (Donald), Ronald Lewis (boatswain Bosun), Rhydderch Davies (1°mate), Hubert Littlewood (2°mate), Alan Hobson (Arthur Jones), John Cameron (novice’s friend) e Geraint Evans (Flint), bassi Frederick Dalberg (John Claggart), Michael Langdon (Ratcliffe) e Inia Te Wiata (Dansker), recitante Peter Flynn (Mousse-cabin boy), Brian Ettridge (1°midshipman), Kenneth Nash (2°midshipman), Peter Spencer (3°midshipman), Colin Waller (4°midshipman)}

2 Dicembre 1840

Première nell’Académie Royale de Musique (Opéra, Salle de la rue Le Peletier) di Parigi di “La favorite” (“L’ange de Nisida”), grand-opera in 4 atti (e 1 balletto) di Gaetano Donizetti, libretto di Alphonse Royer, Jean-Nicolas van Nieuwenhuysen “Gustave Vaëz” e Eugène Scribe [per l’atto IV] (da François Thomas Marie de Baculard d’Arnaud: “Les amours malheureuses ou Le comte de Comminges”), dirige François-Antoine Habeneck, coreografia di Mabille {soprani Élian (Inès) e Rosine Stoltz (Léonore), tenori Gilbert-Louis Duprez (Fernand), Pierre-François Wartel (Don Gaspard) e Molinier (seigneur), baritono Paul Barroilhet (Alphonse XI), basso Nicolas-Prosper Levasseur (Balthazar), ballerine Carlotta Grisi, Lise Noblet, A.Dupont, Blangy}

3 Dicembre 1818

Première nel Real Teatro San Carlo di Napoli di “Ricciardo e Zoraide”, dramma per musica (1° versione) in 2 atti di Gioachino Rossini, libretto di Francesco Maria Berio di Salsa (da Niccolò Forteguerri: “Ricciardetto”), dirige Nicola Festa, scenografia di Pasquale Canna {soprano Isabella Colbran (Zoraide), contralto Benedetta Rosmunda Pisaroni (Zomira), mezzosoprani Maria Manzi (Fatima) e Raffaella de Bernardis (Emira), tenori Andrea Nozzari (Agorante), Giovanni David (Ricciardo), Giuseppe Ciccimarra (Ernesto) e Gaetano Chizzola (Zamorre), basso Michele Benedetti (Ircano)} e di “Eteocle e Polinice”, ballo tragico in 5 atti di vari compositori, soggetto, direzione e coreografia di Livio Morosini.

4 Dicembre 1816

Première nel Teatro del Fondo della Separazione di Napoli di “Otello ossia Il moro di Venezia” (“Otello ossia L’Africano di Venezia”), dramma tragico per musica (1° versione) in 3 atti di Gioachino Rossini, libretto di Francesco Maria Berio di Salsa (da William Shakespeare: “Othello, the Moor of Venice”), scenografia di Francesco Tortolj {soprano Isabella Colbran (Desdemona), contralto Maria Manzi (Emilia), tenori Andrea Nozzari (Otello), Giovanni David (Rodrigo), Giuseppe Ciccimarra (Jago), Nicola Mollo (Lucio/gondoliere) e Gaetano Chizzola (doge), basso Michele Benedetti (Elmiro)}.

5 Dicembre 1602

Première (per l’arrivo dei cardinali Montalto e Dal Monte) nel Teatro di Palazzo Pitti di Firenze di “L’Euridice” (“composizione in musica in stile rappresentativo”), favola drammatica pastorale in 1 prologo e 6 scene di Giulio Caccini, libretto di Ottavio Rinuccini (da Angelo Poliziano: “La favola di Orfeo”) {soprani (Tragedia), (Euridice),

(Dafne), (Venere) e (Proserpina), contralto (Arcetro), tenori (Orfeo), (Tirsi), (Aminta) e (Caronte), bassi (Plutone) e (Radamanto)}.

6 Dicembre 1846

Première in concerto-oratorio (insuccesso) nel Théâtre Favart della Comédie-Italienne (2° Salle Favart dell�Opéra-Comique) di Parigi di “La damnation de Faust” op.24 H.111, opera da concerto (1° versione) in 4 parti e 18 scene per 4 voci, coro a 7 voci e orchestra di Hector Berlioz (rielaborazione delle “Huit scènes de Faust” op.1 H.33 e incorporazione della “Marche de Rakoczy” op.6 H.109 con nuova coda), libretto del compositore, Almire Gandonnière e Gérard Labrunie “de Nerval” (da Wolfgang Goethe: “Urfaust”, traduzione francese di Gérard Labrunie “de Nerval”), dirige il compositore {mezzosoprano Hortense Dufflot-Maillard (Marguerite), tenore Gustave-Hippolyte Roger (Faust), baritono Léonard Hermann-Léon (Méphistophélès), basso Henry Deshaynes “Henri” (Brander)}.7

7 Dicembre 1786

Première nel Teatro Nuovo di Napoli di “Le trame deluse” (“Le trame deluse ossia I raggiri scoperti”), commedia per musica in 3 atti di Domenico Cimarosa, libretto di Giuseppe Maria Diodati {soprani Anna Morichelli-Bosello (Ortensia) e Caterina Fiorentini (Dorinda), contralto Orsola Mattei (Olimpia), tenore Luigi Bruschi (Glicerio), bassi Serafino Blasio (Don Artabano) e Gennaro Luzio (Don Nardo)}.

8 Dicembre 1849

Première nel Real Teatro San Carlo di Napoli di “Luisa Miller”, melodramma tragico in 3 atti (1.Amore, 2.Intrigo, 3.Veleno), 7 quadri e 14 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Salvatore Cammarano (da Friedrich Schiller: “Kabale und Liebe” e da Alexandre Dumas “père”: “Intrigue et amour”), dirige il compositore, scenografia di Vincenzo Baldini, Pietro Venieri, Luigi Deloisio e Marco Corazza {soprano drammatico coloratura Marietta Gazzaniga-Malaspina (Luisa), contralto drammatico Teresa Salandri (Federica d’Ostheim), mezzosoprano Maria Salvetti (Laura), tenori lirico Settimio Malvezzi (Rodolfo) e Francesco Rossi (contadino), baritono di carattere Achille De Bassini (Miller), bassi Antonio Selva (conte Walter) e di carattere Marco Arati (Wurm)}.

9 Dicembre 1842

Première (insuccesso) nel Bol’shoj Teatr di San Pietroburgo di “Ruslan i Ljudmila”, opera fantastica (volshebnaja opera, Zauberoper, 1° versione) in 5 atti, 8 quadri e 27 numeri di Mikhail Ivanovich Glinka, libretto del compositore e Valerian Fjodorovich Shirkov (da Aleksandr Serghejevich Pushkin), apporto di Nestor Vasiljevich Kukolhnik, Konstantin A. Bakhturin, Nikolaj [Mykola] Andrejevich Markevich [Markevych] e Mikhail Aleksandrovich Gedeonov, dirige Karl Frantsevich Albrecht {soprani Marija Stepanova (Ljudmila) e Emilja Lilejeva (Gorislava), mezzosoprano E.V.Marcel (Naina), contralto “en travesti” Anna Jakovlevna [Anfisa] Vorobieva-Petrova (Ratmir), tenori Gleb [Lev] Ivanovich Leonov (Finn) e N.I.Likhanskij (Bajan), baritono Domenico Tosi (Ruslan), bassi Serghjej Baijkov (Svjetozar) e Osip Afanasievich Petrov (Farlaf), mimo (Cjernomor)}.

10 Dicembre 1910

Première (successo) nel Metropolitan Opera House di New York di “La fanciulla del West” (“The Girl of the Golden West”), opera in 3 atti (1.L’interno della Polka, 2.L’abitazione di Minnie, 3.La grande selva californiana) di Giacomo Puccini, libretto di Guelfo Civinini e Carlo Zangarini (da David Belasco: “The Girl of the Golden West”), dirige Arturo Toscanini {soprano drammatico Emmy Destinn (Minnie), mezzosoprano Marie Mattfeld (Wowkle), tenore eroico Enrico Caruso (Dick Johnson), Angelo Bada (Trin), Pietro Audisio (Harry), Glenn Hall (Joe), Albert Reiss (Nick) e Lamberto Bellei (postiglione), baritono eroico Pasquale Amato (Jack Rance), Antonio Pini-Corsi (Happy), Dinh Gilly (Sonora), Vincenzo Reschiglian (Bello), Giulio Rossi (Sid) e Andrès de Segurola (Jake Wallace), bassi Bernard Bégué (Larkens), Adam Didur (Ashby), Georges Bourgeois (Billy Jackrabbit) e Edoardo Missiano (José Castro)}.

11 Dicembre 1728

Première nel Teatro San Bartolomeo di Napoli di “Flavio Anicio Olibrio”, dramma per musica (opera seria) in 3 atti di Leonardo Vinci (con l’apporto di Leonardo Leo), libretto di Apostolo Zeno e Pietro Pariati {soprano (Placidia), contralto (Teodelinda), sopranisti (Flavio Anicio Olibrio) e (Olderico), tenori (Fedele) e (Massimo), basso (Ricimero)}.

12 Dicembre 1795

Première nel King’s Theatre in the Haymarket di Londra di “La bella Arsena” (“La belle Arsène”) op.21, opera di Joseph Mazzinghi, libretto di Lorenzo Da Ponte (da Charles-Simon Favart), dirige il compositore.

13 Dicembre 1628

Première (per l’arrivo di Margherita de’ Medici Farnese e per l’inaugurazione nel Teatro Farnese) nel Cortile di San Pietro Martire del Palagio Nuovo della Pillotta di Parma di “L’Aminta”, opera in 1 prologo (“Teti e Flora”), libretto di Claudio Achillini, 4 intermezzi (1.”Il castello di Atlante”, 2.”Didone ed Enea”, 3.”Diana ed Endimione”, 4.”Gli Argonauti”) e licenza (“I quattro continenti”) di Claudio Monteverdi e Antonio Goretti, libretto di don Ascanio Pio di Savoia (da Torquato Tasso).

14 Dicembre 1918

Première nel Metropolitan Opera House di New York di “Il trittico” di Giacomo Puccini: “Il tabarro” opera in 1 atto e 4 sezioni, libretto di Giuseppe Adami (da Didier Gold: “La houppelande”) {soprano drammatico Claudia Muzio (Giorgetta) e Marie Tiffany (amante), mezzosoprano Alice Gentle (Frugola), tenore lirico Giulio Crimi (Luigi), buffo Angelo Bada (Tinca), Pietro Audisio (venditore di canzonette) e Albert Reiss (amante), baritono eroico Luigi Montesanto (Michele), basso buffo Adamo Didur (Talpa)}, “Suor Angelica”, opera in 1 atto, libretto di Giovacchino Forzano {soprani lirico-drammatico Geraldine Farrar (suor Angelica), lirico Mary Ellis (suor Genovieffa), Margarete Belleri (suor Osmina), Marie Mattfeld (suor Dolcina), Phyllis White (novizia/suor infermiera), Kitty Beale (1°cercatrice) e Marie Tiffany (1°conversa), contralto drammatico Flora Perini (zia principessa), mezzosoprani Rita Fornia (badessa), Maria Sundelius (suora zelatrice), Cecilia Arden (maestra delle novizie), Minnie Egener (2°cercatrice) e Veni Warwick (2°conversa)} e “Gianni Schicchi”, opera in 1 atto, libretto di Giovacchino Forzano (da Dante Alighieri: “Inferno”) {soprano lirico-leggero coloratura Florence Easton (Lauretta) e lirico Marie Tiffany (Nella), contralto drammatico Kathleen Howard (Zita) e buffo-lirico Marie Sundelius (Ciesca), contraltista voce bianca Mario Malatesta (Gherardino), tenore lirico-leggero Giulio Crimi (Rinuccio) e di carattere Angelo Bada (Gherardo), baritono buffo-eroico Giuseppe De Luca (Gianni Schicchi), lirico Louis D’Angelo (Marco) e di carattere Andrès de Segurola (Amantio), basso di carattere Paolo Ananian (Betto di Signa), serio Adamo Didur (Simone), buffo Pompilio Malatesta (Spinelloccio), Vincenzo Reschiglian (Pinellino) e Carl Schlegel (Guiccio)}, dirige Roberto Moranzoni.

15 Dicembre 1858

Première (insuccesso) nel Grossherzögliches Hoftheater di Weimar di “Der Barbier von Bagdad”, opera buffa (comica, 1° versione) in 2 atti e 1 intermezzo di Peter Cornelius, libretto del compositore (da “Le mille e una notte”), dirige Franz Liszt {soprano lirico Rosa Aghté-Milde (Margiana), mezzosoprano lirico buffo Louise Wolf (Bostana), tenori buffo Karl Knopp (Babà Mustapha), lirico Friedrich Caspari (Nureddin), (2°Muezzin), (3°Muezzin), (Sklave), (1°Bewaffnete) e (2°Bewaffnete), baritoni lirico Hans Feodor von Milde (Kalif) e (1°Muezzin), bassi buffo-serio-lirico Carl Roth (Barbier Abul Hassan), (3°Bewaffnete) e (4°Bewaffnete)}.

16 Dicembre 1862

Millesima rappresentazione nel Théâtre Impérial de l’Opéra-Comique (2° Salle Favart de la Comédie-Italienne, Théâtre Favart) di Parigi di “La dame blanche” (“La dame d’Avenel”), opera comica in 3 atti di François Adrien Boieldieu (collaborazione di Adolphe Adam e Théodore Labarre per l’ouverture), libretto di Eugène Scribe (da Walter Scott: “The Lady of the Lake”, “The Monastery” e “Guy Mannering” e da Désirée de Castera: “Le fantôme blanc”), dirige Édouard-Marie-Ernest Deldevez, scenografia di Philippe Chaperon {soprani lirico coloratura-soubrette Marie Trotté-Cico (Anna) e soubrette Zoé Belia (Jenny), mezzosoprano Antoinette-Jeanne Révilly (Marguerite), tenori lirico Léon Achard (George Brown) e buffo Jean-François Philbert “Berthelier” (Dickson), bassi di carattere Barielle (Gaveston), Coutan (Gabriel) e Davoust (Mac Irton)}

17 Dicembre 1864

Première (successo) nel Théâtre des Variétés (3° Salle Montansier, 7, boulevard Montmartre) di Parigi di “La belle Hélène”, opera buffa (operetta) in 3 atti di Jacques Offenbach, libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, dirige il compositore, regia di Hippolyte Cogniard {soprani “en travesti” Léa Silly (Oreste), (Bacchis), (Léoena) e (Parthoénis), mezzosoprano Hortense Schneider (Hélène), tenori José Dupuis (Pâris), buffo Karl Knopp [Kopp] (Ménélas), Alexandre Guyon “fils” (Achilles) e buffo Édouard Hamburger (Ajax I), baritono Andol (Ajax II), bassi buffo Henri Couder (Agamemnon) e buffo Pierre Eugène Grenier (Calchas), recitanti (Philocome, Pylade e Euthyclès)} (alla presenza di Victorien Sardou.

18 Dicembre 1734

Première nel Royal Opera House, Covent Garden di Londra di “Oreste” HWV.A11, opera-pasticcio in 3 atti di Georg Friedrich Händel, libretto di Giangualberto Barlocci (da Euripide: Ifigenia in Tauride”), dirige il compositore {soprani Cecilia Young (Iphigenia) e Anna Maria Strada del Pò (Hermione), contralto Maria Caterina Negri (Pohiloctetes), contraltista Giovanni Carestini “Cusanino” (Orestes), tenore John Beard (Pylades), basso Gustavus Waltz (Thoas), ballerina Marie Sallé (Terpsichore), Benedetto Micheli}.

19 Dicembre 1890

Première (successo) nel Marijnskij Teatr di San Pietroburgo di “Pikovaja dama” (“La dama di picche”) op.68 GA.9/41 CS.10, opera (romanzo lirico) in 3 atti, 7 scene e 24 numeri di Pjotr Ilich Ciajkovskij [Tchaikovsky] (con balletto-interludio in 3 quadri: sarabanda pastorale, danza spagnola, minuetto e polonaise, soggetto e coreografia di Pjotr Karabanov, Vasilj Andrejevich Zhukovskij [Joukovsky] e Konstantin Batiushkov), libretto del compositore e Modest Ilich Ciajkovskij (da Aleksandr Serghejevich Pushkin e da Gavril Romanovich Derzhavin), dirige Eduard Frantsevich Nápravník, regia di Ivan Vsevolojskij {soprani lirico-drammatico Medea Mei-Figner (Liza), lirico-soubrette Olga Marija Ivanovna Olghina (Chloe) e Yulja Yunosova (Masha), contralti drammatico Marija Ivanovna Dolina (Polina/Daphnis) e Nina Friede (Milozivor), mezzosoprani drammatico Marija Aleksandrovna Slavina (contessa) e Marija Piltz (governante), tenori lirico Nicolaj Nikolajevich Figner (Gherman), buffo Vasilj Vasiljev (Ciekalinskij), Konstantin “Kejr” A.Kondaraki (Ciapliskij) e Vasilj N.Yefimov (maestro di cerimonie), baritoni eroico Ivan Aleksandrovich Melnikov (conte Tomskij/Plutus), Aleksandr A.Klimov (Zlatogor) e di carattere Leonid Gheorghjevich Yakovlev (principe Eleckij), bassi di carattere Hjalmar Frey (Surin), basso Mikhail Mikhajlovich Korjakin e Vladimir Soboljev (Narumov), ballerine (Prilepa) e (Milozivor), ballerino (Zlatogor), recitanti (due capi dei ragazzi)}.

20 Dicembre 1716

Prima esecuzione assoluta completa nella Hofkapelle di Weimar di “Herz und Mund und Tat und Leben” BWV.147a, cantata sacra (1° versione) sacra in 2 parti e 10 numeri (I/1.coro, I/2.recitativo, I/3.aria, I/4.recitativo, I/5.aria, I/6.corale figurato, II/7.aria, II/8.recitativo, II/9.aria, II/10.corale figurato) per soprano, contralto, tenore, basso, coro a 4 voci e orchestra di Johann Sebastian Bach (rielaborazione della cantata BWV.147a), testo di Salomon Franck (“Evangelisches Sonn-und Festtages-Andachten”).

21 Dicembre 1628

Première (per le nozze di Odoardo Farnese e Margherita de’ Medici) per l’inaugurazione del Teatro Farnese (4.500 posti, arch.Gian Battista Aleotti) nel Palazzo della Pillotta di Parma di “Mercurio e Marte”, torneo regale in musica (intermezzi) di Claudio Monteverdi, libretto di Claudio Achillini {soprano Settimia Caccini (Aurora)}.

22 Dicembre 1692

Première nel Teatro del Palazzo Reale di Napoli di “Gerone tiranno di Siracusa”, dramma per musica in 3 atti di Alessandro Scarlatti, libretto di Aurelio Aureli.

23 Dicembre 1772

Concerto pianistico del compositore Wolfgang Amadeus Mozart nella residenza del conte Karl Joseph von Firmian a Milano e prova generale nel Regio Teatro Ducale di Milano di “Lucio Silla” K.135, dramma per musica in 3 atti e 30 scene di Wolfgang Amadeus Mozart, libretto di Giovanni de Gamerra (da Plutarco), revisione di Pietro Metastasio, dirige il compositore, scenografia di Fabrizio, Bernardino & Giovanni Antonio Galliari {soprani Maria Anna Lucia De Amicis-Buonsollazzi (Giunia), Daniella Mienci (Celia) e “en travesti” Felicita Suardi (Lucio Cinna), sopranista Venanzio Rauzzini (Cecilio), tenori Bassano Morgnoni (Lucio Silla) e Giuseppe Onofrio (Aufidio)}.

24 Dicembre 1871

Première (successo, per l’apertura del canale di Suez) nel Dar Elopera Al Misria (Teatro Kediviale dell’Opera) del Cairo di “Aida”, melodramma (opera ballo) in 4 atti e 7 quadri (con balletto) di Giuseppe Verdi, libretto di Antonio Ghislanzoni (da Auguste Mariette Bey e Camille Du Locle), dirige Giovanni Bottesini {soprani lirico drammatico Antonietta Anastasi-Pozzoni (Aida) e Marietta Allevi (sacerdotessa), mezzosoprano drammatico Eleonora Grossi (Amneris), tenori lirico Pietro Mongini (Radamès) e Luigi Stecchi-Bottardi (messaggero), baritono eroico Francesco Steller (Amonasro), bassi Tommaso Costa (Re) e serio Paolo Medini (Ramfis)}.

25 Dicembre 1723

Prime esecuzioni assolute nella Thomaskirche di Lipsia del “Sanctus” in re maggiore BWV.238 per 4 voci e orchestra di Johann Sebastian Bach, del “Magnificat” (1° versione) in mi bemolle maggiore BWV.243a (con quattro tropi: a) “Vom Himmel hoch”, b) “Freut euch und jubiliert”, c) “Gloria in excelsis Deo”, d) “Virga Jesse floruit”) di Johann Sebastian Bach e prima esecuzione di “Christen, ätzet diesen Tag” BWV.63, cantata sacra in 7 numeri (1.coro, 2.recitativo, 3.aria, 4.recitativo, 5.aria, 6.recitativo, 7.coro) per soprano, contralto, tenore, basso, coro a 4 voci e orchestra con organo obbligato di Johann Sebastian Bach, testo di Johann Michael Heineccius.

26 Dicembre 1819

Première nel Teatro San Samuele di Venezia di “Il falegname di Livonia o Pietro il Grande, czar di tutte le Russie” (“Pietro il Grande, Kzar delle Russie ossia Il falegname di Livonia”), opera buffa (melodramma burlesco) in 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto del marchese Gherardo Bevilacqua Aldobrandini (da Felice Romani e da Alexandre-Vincent Pineux-Duval: “Le menusier de Livonie ou Les illustres voyageurs”), scenografia di Francesco Bagnara {soprani Adelaide Raffi (Caterina) e Angela Bertozzi (Annetta), mezzosoprano Caterina Amati (madama Fritz), tenore Giovanni Battista Verger (Carlo), baritono Gaetano Rambaldi (Hondediski), bassi Pio Botticelli (Pietro il Grande), Luigi Martinelli (ser Cuccupis) e Giuseppe Guglielmini (Firman-Trombest)}.

27 Dicembre 1817

Première nel Teatro della Torre Argentina (Teatro Argentina) di Roma di “Adelaide di Borgogna ossia Ottone re d’Italia”, dramma per musica in 2 atti di Gioachino Rossini, libretto di Giovanni Federico Schmidt, scenografia di Antonio Lorenzini {soprani Elisabetta Manfredini-Guarmani (Adelaide) e Anna Maria Muratori (Eurice), contralti “en travesti” Elisabetta Pinotti (Ottone) e “en travesti” Luisa Bottesi (Iroldo), tenori Savino Monelli (Adelberto) e Giovanni Puglieschi (Ernesto), basso Gioacchino Sciarpelletti/Antonio Ambrogi “Chizziol” (Berengario)}.

28 Dicembre 1778

Première nel Teatro Valle di Roma di “L’italiana in Londra”, intermezzo in musica (1° versione) in 2 parti (atti) di Domenico Cimarosa, libretto di Giuseppe Petrosellini {sopranisti Girolamo Crescentini (Livia) e Giuseppe Censi (Fanny-Madama Brillante), tenore Giuseppe Lolli (Sumers), bassi Francesco Bussani (Milord Arespingh) e Gennaro Luzio (Don Polidoro)}.

29 Dicembre 1796

Première nel Teatro San Moisè di Venezia di “Il ciabattino incivilito, ossia Il furbo contro il furbo”, opera comica in 2 atti di Valentino Fioravanti, libretto del compositore e Andrea Leone Tottola {soprani (Rosina) e (Lisetta), sopranista (Olimpia), tenori (Melibeo) e (Sciabacchino), basso (uomo esperto)}.

30 Dicembre 1844

Première (successo) nel Theater am Dammtor di Amburgo di “Alessandro Stradella” (“Stradella”), opera romantica (2° versione) in 3 atti di Friedrich von Flotow, libretto di Friedrich Wilhelm Riese “Wilhelm Friedrich” (da Philippe-Auguste-Alfred Pittaud de Forges [Deforges] & Paul Eugène Duport “Paulin”, da Émile Deschamps e da Emiliano Pacini) {soprano leggero Adele Herbst-Jazedé (Leonore), tenori leggero Josef Wurda (Alessandro Stradella) e Amandus Kaps (Barbarino), bassi buffo Eduard Bost (Bassi) e August Christian Gerstel (Malvolio)}.

31 Dicembre 1789

Prova pianistica nella casa del compositore Wolfgang Amadeus Mozart a Vienna di “Così fan tutte ossia La scuola degli amanti” K.588, opera buffa (dramma giocoso) in 2 atti, libretto di Lorenzo Da Ponte (alla presenza di Franz Joseph Haydn e Michael Puchberg).

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...